La maglia AIMARoma

Disegnare una maglietta

di Sara Gianotto

 

L’evento di AIMA Roma si avvicina a grandi passi (avete già completato la vostra iscrizione? Manca pochissimo alla chiusura!) e fervono gli ultimi preparativi. La location, il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari sarà prestigiosa, così come il programma dell’evento sarà fitto e coinvolgente, dai workshop con maestri conosciuti a livello internazionale, ai tornei, ai momenti di sparring e alle lezioni individuali.

Si prospettano quindi tre giorni ricchi e intensi, e la maglietta pensata per i partecipanti all’evento dovrà essere all’altezza. Essendo atleti, si tratterà quindi di una maglietta tecnica in polyester Quick Dry. 140 gsm, adatta e confortevole per l’attività sportiva ad alta intensità.

Ma l’aspetto più interessante, quello che racconta una storia, è un altro. Il design della t-shirt, infatti, è nato all’interno dell’Accademia Romana d’Armi, a opera di un istruttore, Silvio Ciri, e di un allievo, Stefano Caminiti. L’idea era quella di creare un disegno che richiamasse Roma, la città ospite di AIMA, la sua tradizione schermistica e quindi allo stesso tempo l’essenza stessa della nostra Associazione, una delle più attive attualmente in territorio romano. La nostra scherma si basa sulla ricerca storica, ricordandoci costantemente che stiamo percorrendo una strada iniziata in un lontano passato: questo disegno vuole ricordarci esattamente questo, che siamo parte di una storia.

Ma come fare a sintetizzare tutto in un unico bozzetto? Le idee di partenza erano diverse: dall’aquila imperiale, agli stendardi, ma nessuna era quella giusta. Alla fine la scelta è caduta su un elmo romano imperiale di tipo gallico, dotato di una cresta particolarmente d’effetto se vista frontalmente e di una sagoma complessiva facilmente riconoscibile da lontano anche se stilizzata. Dopo alcuni schizzi a matita, il primo bozzetto è stato fatto su carta in acrilico mischiato a colla, per conferirgli lucentezza. Come colore di sfondo il rosso era perfetto: in forte contrasto con l’elmo nero, richiama il tipico color porpora dei trionfatori romani, per i quali il riferimento era al dio Marte, all’ardore e allo spirito di sacrificio in battaglia.
Dopo la prima bozza, non restava che affinare il tutto: innanzitutto dare più movimento alla cresta, frazionandola in rettangoli come si vede nel bozzetto su carta ripassato a china. Infine, l’aggiunta del logo di AIMA al centro dell’elmo, andando così a creare una linea temporale che va dai primordi della tradizione schermistica romana a oggi, passando per tutte le scuole che si sono occupate dello studio e della diffusione delle armi che formano il logo di AIMA (e con le quali si potrà partecipare ai relativi tornei durante l’evento): spada a due mani, striscia, spada da lato e brocchiere.
Il risultato è la t-shirt che potete comprare come ricordo dell’evento, sapendo che non è solo una maglietta tecnica, ma che rappresenta l’anima della disciplina che porta così tanti atleti da tutta Europa a riunirsi per imparare, migliorarsi e duellare insieme portando avanti una storia lunga secoli.

 

L’ARTISTA

Stefano Caminiti è uno studente di liceo artistico Ripetta di Roma e allievo di Silvio Ciri, della sede di Centocelle dell’Accademia Romana d’Armi, ed è al suo quinto anno di scherma con l’ARA. L’arte e la scherma sono stati entrambi amori a prima vista: già da bambino si divertiva a disegnare pirati e a costruire duelli con il fratello servendosi di spade di legno. I suoi artisti preferiti sono Velázquez, Turner e Caravaggio; oltre a disegnare, crede nell’importanza della ricerca storica accurata. Da grande, vorrebbe unire tutte queste passioni nella figura del costumista storico.

Mancano soltanto

A proposito di A.I.M.A.Roma

A.I.M.A.Roma è il più grande evento organizzato in Italia sulla Scherma Storica.

Rimani connesso su:

 

Contatti

Per informazioni generali sull'evento, inclusa la registrazione, puoi contattarci qui:
  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  +39 329 0956472
  +39 06 35451026