Nella cornice del tempio di Adriano si sono tenute le finali dell'evento AIMA

Per la review dell'evento AIMA lasciamo la parola a Rob Runacres su Alte Herren

Published in News

Gli amici Rob Runacres, The Renaissance Sword Club, e Hans Jörnlind intervistano il "nostro" Francesco Loda', nelle sue esperienze professionali di insegnante, ricercatore ed atleta HEMA sul canale Youtube Alte Herren.

Ecco il Video!

 

Domenica, 24 Luglio 2016 13:35

Trasferta in costume a Filottrano, Ancona

Nel 1704 a Filottrano vide la luce Giovanni Carestini, detto il Cusanino, uno dei più grandi cantanti del Settecento, la cui fama è seconda solo a quella di Farinelli. La fama del grande artista è ricordata dal Festival musicale "Sulle orme del Cusanino" che quest'anno ha visto protagonista anche l'Accademia Romana d'Armi, per l'occasione in costume storico.

 

Published in News

La trasferta del maestro Lodà all'evento statunitense dedicato al mondo HEMA è stata coronata dall'oro nel torneo di Striscia, gareggiando nella finale contro il newyorkese Tim Kaufman al meglio di tre round. Da segnalare "all'angolo" nel ruolo di coach l'amico e maestro Rob Runacres presente anche lui al Longpoint con due seminari.

Longpoint, quest'anno giunto alla quinta edizione, ha visto il Maestro Lodà, presente nella veste istituzionale di presidente AIMA, assieme ad un agguerito gruppo di allievi dell'Accademia Romana D'Armi, con due seminari sulla striscia romana.

 

 

 

 

 

 

 

Published in News

Il nostro allievo Max Moscatelli conquista la medaglia d'argento nel Torneo di Striscia all'International Rapier Seminar di Godalming (UK).
Una nuova soddisfazione per Accademia Romana d'Armi. Congratulazioni Max!!

 

Max Moscatelli, argento, accanto al primo classificato George Zacharopoulos, della Ακαδημία Οπλομαχίας (Academy of Hoplomachia) di Atene

 

Published in News

Mentre a Roma l'Accademia Romana D'Armi era impegnata nelle consuete attività presso l'immancabile stand di Romics, il Maestro Lodà è stato ambasciatore della striscia seicentesca a San Pietroburgo, in Russia.

Come resocondo di condividiamo il post di Alex Minigalin, del KRAIT martial arts club, tra i club partecipanti all'evento: This April instructors and students of the KRAIT martial arts club participated at the seminar of Franchesco Loda. This seminar was organized by SPb HEMA Club. We want to say thank you to Alina Tulyakova, the head of SPb HEMA Club for organizing this event. This class was really interesting. Maestro demonstrated the main technics and principles of Roman-Napolitan Fencing school, what had been the base for many Italian fencing schools. It was really interesting, that the modern lunge technic and theory was established in this school. Furthermore, we learned the basic steps, thrusts, feints and positions of this style. Seminar was finished with free assaults.
Franchesco Loda Is the great teacher and fencer. We hope that it was first, but not the last his seminar here.

A questo link: http://mariusm11.livejournal.com/401447.html trovate invece un breve servizio girato dal canale televisivo russo Chanell 1

 

Nel manifesto dell'evento si legge: "with the partecipation of the famous Italian swordman Francesco Lodà"

 

 

 

Published in News

Per i tipi di Bonanno Editore è disponibile il nuovo volume del Maestro Francesco Lodà: Dal trattato alla sala d'armi. Studi e strumenti della scherma storica.

Dalla quarta di copertina: Nella storia della scherma è esistita una corrente meridionale chiamata Scuola Napolitana, attiva tra la metà del XVII e l'inizio del XIX sec., che ha sviluppato un metodo di insegnamento fortemente coeso per didattica, omogeneità linguistica, parentele e discendenze, elementi di innovazione, percezione esterna, strumenti adoperati; la scuola, in realtà distinta nelle correnti romana, napolitana, siciliana, fu strettamente legata agli ambienti più influenti del suo periodo: le corone spagnola e austriaca, il Papato, la corte di Cristina di Svezia, i Borbone, Napoleone. Questo compendio presenta una disamina comparativa delle tecniche di spada sola descritte dai principali autori della Scuola, sottolineando le analogie e le differenze di impostazione personale alla luce di una comune visione sul "giocare di scherma" alla napoletana; l'analisi del compendio non si limita tuttavia alle tecniche ma affronta il contesto storico e sociale in cui la Scuola si è sviluppata, senza trascurare le dimensioni linguistiche, oplologiche, storiografiche del fenomeno, che restituiscono maggiori garanzie al metodo d'indagine.

Francesco Lodà
Dal trattato alla sala d'armi. Studi e strumenti della scherma storica
Bonanno, 2013
ISBN-10: 887796832X
ISBN-13: 978-8877968326

Domenica, 16 Marzo 2014 17:48

Nuovo volume: Florius. De arte luctandi

Per i tipi di Bonnano Editore è disponibile il volume Florius. De arte luctandi, prima trascrizione e traduzione in assoluto del manoscritto "Par. Lat. 11269", conosciuto più semplicemente come "Fiore manoscritto Paris" a cura del Maestro Francesco Lodà.
Il manoscritto in latino rinascimentale, scoperto tra il 2008 e il 2009 presso la Bibliothèque nationale de France a Parigi, quarto codice manoscritto a riportare l'opera del Maestro friulano.

L'edizione è corredata di una introduzione critica, incentrata principalmente sui problemi paleografici, linguistici, compositivi del testo. Nelle quasi 200 note al testo, sono affrontati anche molti problemi di carattere tecnico-schermistico, relativi alla collazione dei diversi codici sopravvissuti.

Il curatore Maestro Lodà coglie l'occasione per ringraziare per la parte di trascrizione e consulenza generale, l'amico e docente presso l'Archivio di Stato di Roma dr. Angelo Restaino.

Il testo oltre a presentare anche alcune gradevoli e interessanti scoperte sull'arte del Maestro friulano, e sempre nelle note sono evidenziati numerosi problemi critici emersi dalla collazione dei diversi codici.

Fiore de' Liberi da Premariacco, a cura di Francesco Lodà
Florius. De arte luctandi
Bonanno, 2014
ISBN-10: 8896950864
ISBN-13: 978-8896950869

Per i tipi di Bonanno Editore è disponibile l'ultimo libro del Maestro Lodà, il primo in assoluto sulla Scuola Romana-Napolitana-Siciliana di Striscia.

Corredato dai disegni di Dario De Marinis, è pensato per gli schermidori ma presenta una ampia introduzione interessante anche per lo storico.

Dalla quarta di copertina: Nella storia della scherma è esistita una corrente meridionale chiamata Scuola Napolitana, attiva tra la metà del XVII e l’inizio del XIX sec., che ha sviluppato un metodo di insegnamento fortemente coeso per didattica, omogeneità linguistica, parentele e discendenze, elementi di innovazione, percezione esterna, strumenti adoperati; la scuola, in realtà distinta nelle correnti romana, napolitana, siciliana, fu strettamente legata agli ambienti più influenti del suo periodo: le corone spagnola e austriaca, il Papato, la corte di Cristina di Svezia, i Borbone, Napoleone.
Questo compendio presenta una disamina comparativa delle tecniche di spada sola descritte dai principali autori della Scuola, sottolineando le analogie e le differenze di impostazione personale alla luce di una comune visione sul “giocare di scherma” alla napoletana; l’analisi del compendio non si limita tuttavia alle tecniche ma affronta il contesto storico e sociale in cui la Scuola si è sviluppata, senza trascurare le dimensioni linguistiche, oplologiche, storiografiche del fenomeno, che restituiscono maggiori garanzie al metodo d’indagine.

Francesco Lodà
Manuale di scherma storica. La striscia nel Seicento e nel Settecento
Bonanno, 2014
ISBN-10: 8863180288
ISBN-13: 978-8863180282

 Manuale di Scherma Storica Bonanno

 

Domenica, 08 Maggio 2011 17:29

Nuovo volume: La Bottega dello Storico

Per i tipi de Il Cerchio - Iniziative Editoriali è disponibile il volume curato dal Maestro Francesco Lodà: La Bottega dello Storico - Le metodologie della ricerca nella scherma storica.

Il volume raccoglie gli interventi tenuti durante il meeting GISS, Giornate Internazionali della Scherma Storica, GISS, 2009:
-Francesco Lodà, Questione di metodo: La bottega dello storico e is suoi strumenti nell'approccio alla scherma storica
-Riccardo Rizzante, La scherma all'alba del XVII secolo
-Luca Cecchinato, Elementi di innovazione nella scuola napoletana in età barocca: analisi comparativa dei principali autori
-Giancarlo Toràn, Divagazioni sulla scuola schermistica napoletana
-Marco Rubbolli, Metodologie di ricerca nell'ambito della scherma storica con riferimento ad ambiti temporali diversi: il -caso delle scuole italiane alla fine del Medioevo e nel Rinascimento e il caso della scherma nell'antichità classica a confronto
-Gianluca Zanini, Enrico Lorenzi, Croci, quadrati, rose e rosette. Il Metodo comparativo allo studio della scherma storica.
-Giovanni Rapisardi, Preludio a "La Scienza della Scherma"
-Massimo Malipiero, La scherma storica

Aa.Vv. a cura di Francesco Lodà
La Bottega dello Storico - Le metodologie della ricerca nella scherma storica
Il Cerchio, Rimini, marzo 2011
ISBN-10: 8884742765
ISBN-13: 978-8884742766

Pagina 2 di 4

Informazioni generali

Scuola di Scherma Storica dal 2001.  Si insegna l'arte marziale della spada da cui deriva la moderna Scherma Olimpionica. Gli stili insegnati sono relativi a: Spada a Due Mani, Spada da Fante, Striscia con e senza daga, Sciabola, Spada da Terreno.

Sede Amministrativa: Largo Leo Longanesi 10, Roma
Telefono: (+39) 329 0956472
Fax: (+39) 06 5414782